19 mar. ’21

+ Dal Vangelo secondo Matteo (1,16.18-21.24)

Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore.

Giuseppe, uomo giusto, prescelto da Dio per custodire e proteggere i due Beni più preziosi: il Suo Figlio e la Sua Ancella. Con umiltà, e concretezza, in silenzio, docilmente, l’Artigiano si è messo al servizio di un progetto misterioso e bello, dando più credito al Signore che alle proprie paure o sospetti. Tanta Grazia dovette evidentemente investirlo… ma nella sua libertà, e nella sua “fatica”: nulla fu tolto alla sua responsabilità e al merito. Sposo e Padre, con “basso profilo”, eppure decisivo perché il Virgulto potesse ben crescere. Dio ha scelto bene! Sceglie sempre bene! La differenza la fa la nostra risposta, la nostra parte, la nostra obbedienza.

Lascia un tuo commento

    accettazione privacy

    Nostri sussidi novità

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato

    Libreria ONLINE AdP

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato