21 dic. ’20

+ Dal Vangelo secondo Luca (1,39-45)

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto».


Divina visita. Il nascituro Figlio di Dio già in viaggio, con la Madre! Un incontro di Gioia! di Speranza certa dell’Amore di Dio! Umiltà e Verità. Due donne, toccate dalla stessa Grazia di Dio, in modo diverso, secondo la Sua Fantasia, che daranno alla luce il Figlio di Dio e “il più grande tra i nati di donna”! Questo incontro è senza dubbio il più importante della storia! Accaduto nel nascondimento, all’insegna dell’Umiltà di Dio. Senza proclami, senza conferenze stampa, senza riflettori. Impareremo mai, veramente, questo stile? È da desiderare. È da chiedere. È da sperare. Leggendo e rileggendo…

Lascia un tuo commento

    accettazione privacy

    Nostri sussidi novità

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato

    Libreria ONLINE AdP

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato