27 feb. ’21

+ Dal Vangelo secondo Matteo (5,43-48)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

Come per la Giustizia, così per l’Amore, il livello che Gesù ci indica è eccelso e sublime. E, non possiamo nasconderlo, impervio! Amore (con la “A”), e non amore (con la “a”): il modello è l’Amore di Dio, l’Amore che Gesù ha vissuto su questa terra, e ci ha insegnato. Amore, non come amano anche i pagani; Amore, non all’umana maniera, a nostra misura. Ma Amore oblativo, gratuito. Amore crocifisso! Scuola di Perfezione, in cui andiamo avanti, ma rischiamo di rimanere sempre indietro! Ma è l’Amore di Dio che ci accompagna e ci abilita a tanto. E dove non arriviamo noi, arriva Lui, con la Sua Grazia.

Lascia un tuo commento

    accettazione privacy

    Nostri sussidi novità

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato

    Libreria ONLINE AdP

    Per la preghiera, per la formazione spirituale e per l’Apostolato